Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!





burro di karitè
burro di karitè

Ossidazione dell'epidermide? No, grazie. Uso il burro di karitè

L'ossidazione della pelle è un processo che non interessa solo le epidermidi mature, non sopravviene solo dopo aver passato gli "anta", ma coinvolge tutte le età. È causata da fattori esterni, come gli agenti atmosferici e in particolare i raggi UVA, ma anche dall'inquinamento dell'aria, che contiene sostanze dannose per l'epidermide, e dallo stress. Uno dei rimedi più efficaci per contrastare l'ossidazione è il karitè.

Infatti l'ossidazione provoca la formazione di radicali liberi, che alterano il metabolismo delle cellule epiteliali; si ha così una rigenerazione molto più lenta e incompleta e il risultato è una pelle "vecchia", disidratata e sciupata.

Il karitè è un cosmetico naturale ricavato dalla polpa delle noci dell'albero omonimo, che cresce spontaneo nelle savane dell'Africa centro-occidentale. Le popolazioni indigene conoscono da sempre le proprietà di questa sostanza burrosa, che utilizzano sia in ambito alimentare che curativo e cosmetico. Le donne africane, infatti, spalmano la loro pelle con il burro di karitè per proteggersi dai raggi solari e dal vento, e la mantengono così idratata e morbida anche in età avanzata, tanto che la pianta che produce questi preziosi frutti viene definita come l'albero della giovinezza.

L'azione antiossidante del burro di karitè si compie soprattutto grazie alla presenza di numerose vitamine, A, B, E, F che svolgono un ruolo determinante per l'idratazione e per il nutrimento della pelle. In particolare la vitamina E esplica la sua azione bloccando la produzione di radicali liberi, che sono i principali responsabili dell'ossidazione degli acidi grassi. Ciò avviene grazie ad alcune reazioni chimiche che vedono la vitamina E cedere un elettrone ai radicali, rendendoli così inattivi e incapaci di portare avanti il processo di ossidazione.

Le altre vitamine e le sostanze insaponificabili presenti nel burro di karitè invece favoriscono la formazione dei fibroplasti, le cellule del tessuto connettivo deputate alla produzione del collagene, e dell'elastina, che da tono ed elasticità all'epidermide.  Con l'uso costante di questa preziosa sostanza si ottiene perciò una pelle più tonica, idratata, morbida e soprattutto più "giovane".


Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!

  • Login
  • Registrazione gratuita
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy