Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!





nutraceutici naturali
nutraceutici naturali

Antiossidanti, nutraceutici naturali: cosa sono e a cosa servono

Gli antiossidanti sono delle sostanze chimiche che, rallentando l’azione dei radicali liberi, prodotti dalle reazioni chimiche di ossidazione dell’organismo, contribuiscono a rallentare l’invecchiamento cellulare. Le reazioni di ossidazione sono fondamentali per la vita, ma possono essere anche dannose: livelli troppo bassi di antiossidanti, infatti, causano stress ossidativo e possono danneggiare o uccidere le cellule.

È per questo che l’organismo produce naturalmente gli antiossidanti, delle sostanze in grado di evitarlo. Gli antiossidanti vanno ad agire sui radicali liberi, prodotti dalle reazioni di ossidazione, molecole instabili caricate elettricamente che si legano facilmente con altre molecole, dando origine a reazioni spesso dannose per le cellule. I radicali liberi, oltre che dalle reazioni chimiche di ossidazione, vengono prodotti anche da:

  • fumo
  • prolungata esposizione ai raggi X
  • consumo eccessivo di alcolici
  • assunzione di alcuni farmaci (es. antibiotici).

I composti chimici che formano gli antiossidanti, come detto, sono in gran parte prodotti e sintetizzati dall’organismo stesso, ma possono anche essere assunti con l’alimentazione, attraverso particolari cibi che li contengono, o con particolari integratori alimentari, i cosiddetti nutraceutici.

Tipi di antiossidanti

Il termine antiossidante era anticamente usato per riferirsi specificatamente a un composto chimico che preveniva il consumo di ossigeno. Attualmente sono classificati in due grandi divisioni:

  • idrofili, solubili in acqua o nei lipidi, reagiscono con gli ossidanti nel plasma e nel citoplasma cellulare
  • idrofobi, non solubili in acqua o nei lipidi, proteggono le membrane cellulari dalla perossidazione lipidica.

Questi composti possono, come detto, essere sintetizzati dal corpo umano o assunti con la dieta. Gli antiossidanti sintetizzati autonomamente dall’organismo sono:

  • melatonina
  • glutatione
  • ubichinolo
  • acido urico.

Gli antiossidanti alimentari invece sono rappresentati da:

  • vitamine A, C, E
  • carotenoidi
  • polifenoli (flavonoidi, resvetarolo)
  • oligoelementi (rame, zinco, selenio, magnesio).

Questi elementi sono contenuti soprattutto in alimenti quali frutta (soprattutto mirtilli, fragole, ciliegie, kiwi, avocado), ortaggi (in particolare broccoli e cavolfiori), legumi, cereali, ma anche in caffè, tè e cacao. In particolare, il succo di mirtillo è un antibiotico naturale, e ha la funzione, tra le altre, di contrastare la perdita di memoria e delle abilità motorie.

Così come il cavolfiore è ottimo per proteggere la vista e ridurre il rischio di tumori, l’olio extra vergine d’oliva protegge il sistema cardiovascolare, e i pomodori prevengono ictus e contribuiscono a tenere sotto controllo i valori di pressione e colesterolo.


Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!

  • Login
  • Registrazione gratuita
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy