Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Morbo di Parkinson
Morbo di Parkinson

Il Morbo di Parkinson

Il Morbo di Parkinson è una malattia molto diffusa negli individui che hanno superato il 50° anno di età in particolare di sesso maschile. Negli Stati Uniti questa malattia colpisce 1 milione di persone alcune delle quali grazie alla loro popolarità sono riuscite a sensibilizzare i potenziali malati attraverso una campagna di prevenzione. In particolare l’attore americano Michael J.Fox ha iniziato una vera e propria raccolta fondi internazionale per aiutare i medici a trovare una cura specifica per debellare questo male.

Tecnicamente fa parte della categoria neurodegenerativa con un decorso sostanzialmente progressivo. Chiunque è affetto da questa malattia è costretto a vivere sopportando una serie di disordini motori che alterano la percezione di vita. Questo accade perché la produzione di dopamina nel cervello improvvisamente cala rapidamente e con una certa consistenza.

Ci sono come tutte le malattie alcuni campanelli d’allarme che lasciano intendere il sopraggiungere della malattia come per esempio l’alterazione degli impulsi nervosi, un visibile tremore nelle mani ma anche una certa e improvvisa lentezza dei movimenti che interessano però un lato specifico del corpo. Inoltre si presentano anche dei disturbi secondari da non sottovalutare come l’improvvisa diminuzione di peso, dei dolorosi crampi muscolari agli arti, oltre a dei disturbi dell’umore e del sonno.

Per scoprire se si è affetti da questa malattia o per lo meno se si è predisposti occorre effettuare una visita neurologica mirata a individuare almeno due dei sintomi tipici della malattia. Infatti lo stadio della malattia si stabilisce tramite un punteggio che va da uno a cinque.

Per quanto riguarda la guarigione non esiste al momento nessuna cura o terapia per invertire il decorso della malattia. È vero che esistono però forme lieve curabili ma quando i sintomi iniziano ad aggravarsi i dottori prescrivono la levodopa che ha il potere di ristabilire gli equilibri di dopamina nel cervello.

Fonte: http://sosmalattie.com/


Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!

  • Login
  • Registrazione gratuita
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy