Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Depressione post partum
Depressione post partum

Depressione post partum : le 4 settimane più difficili. Come superarle

Ansia, angoscia, inadeguatezza e tristezza: ecco cosa prova la donna che soffre di depressione post partum. Scopriamo le cause, i sintomi e i consigli per uscirne. Con un appendice sulla depressione post partum maschile.

Solitamente con la nascita di un nuovo bambino, la mamma dovrebbe ritrovarsi in una situazione nuova ma bella e soddisfacente così come è stata sempre immaginata per tutti e nove i mesi della gravidanza. Finalmente riesce a dare vita a quel sentimento materno presente in ogni donna. Purtroppo però, per alcune donne qualcosa non va come dovrebbe. Per alcune neo mamme infatti, i giorni che seguono il parto, l’allattamento e il relativo uso del cuscino allattamento sono quelli peggiori in quanto si ritrovano in una situazione negativa e poco piacevole. Non solo tristezza ma anche malinconia ed irritabilità. Queste sensazioni possono essere normali se durano giusto qualche giorno, il tempo di far riassestare l’organismo ed abituarsi alla nuova condizione. Se invece si tratta di una condizione persistente allora parliamo di una situazione molto più grave ossia il disturbo della depressione post partum.

I SINTOMI

I sintomi più comuni di questa pericolosa condizione patologica sono comuni a tutte le neo mamme che ne soffrono. La donna comincia a sentirsi sotto pressione e con la conseguente sensazione di preoccupazione e ansia. Si sente inoltre con l’umore depresso, sopraffatta dalla nuova condizione genitoriale e senza più nessun interesse per il ruolo materno. L’aspetto più grave della depressione post-partum è il rapporto tra madre e figlio. La donna non si sente in grado di porre le basi per costruire una buona relazione genitoriale e sente il proprio bimbo come un peso nella propria vita. Questo peso è accompagnato dalla sensazione di inadeguatezza e di vergogna. Qui stiamo parlando quindi di una mamma che si sente incapace di ricoprire il ruolo acquisito con la nascita del proprio bambino.

COME USCIRNE

In caso di manifestazione seria della depressione post partum , è necessario rivolgersi ad un medico che consiglierà una terapia farmacologica ed un ciclo di psicoterapia. In caso di sintomi gravi è necessario quindi avere il coraggio di riconoscere la pericolosità della situazione e chiedere aiuto sia per garantire il proprio stato di salute, sia per preservare la propria.

FARSI AIUTARE

Nel caso in cui siamo in presenza di sintomi di depressione post parto molto lievi e passeggeri, basta solo piccoli accorgimenti che renderanno tutto più semplice. Innanzitutto è necessario prendersi cura di sé e non dimenticare di ricoprire non solo il ruolo di mamma ma anche di donna e moglie.

RITAGLIARSI DEL TEMPO PER TE

Un altro consiglio è dedicarsi a ciò che piace e ritagliarsi un po’ di tempo per sé e per coltivare i propri interessi; anche semplicemente fare una passeggiata all’aria aperta, magari con altre neo mamme, può aiutare a distendere la mente e far aumentare le endorfine per provare una sensazione più piacevole nei confronti della vita. Inoltre il vivere una serena maternità fa bene non solo alla mamma ma anche il bambino che crescerà con maggiore propensione alla vita.

IL SEGRETO

Il segreto è quello di rendersi conto dei propri limiti e di non accollarsi tutte le responsabilità della crescita del piccolo. Coinvolgere quindi il papà in questo senso può aiutare molto.

LE CAUSE

La depressione post partum si può manifestare durante le quattro settimane successive al parto ele cause che determinano questa situazione possono essere molteplici e tutte in combinazione tra di loro. In particolare tra le principali cause della depressione post-partum troviamo fattori come:

  • Presenza di uno stato depressivo attuale o precedente alla gravidanza o insorgenza di disturbi ossessivi compulsivi, attacchi di panico, psicosi di vario genere
  • La gravidanza non programmata ed inaspettata
  • Donne che sono state vittime di traumi o che vivono in condizioni sociali ed economiche poco favorevoli a garantire una vita dignitosa
  • Donne che soffrono particolarmente la sindrome premestruale
  • Scompensi ormonali che si manifestano naturalmente nella donna dopo aver partorito
  • Insorgenza della tiroidite post-parto

DEPRESSIONE POST PARTUM E ALLATTAMENTO

La depressione dopo il parto è molto legata all’allattamento al seno. Se nell’ideologia comune fino a qualche tempo fa si credeva che allattare il proprio bambino al seno causasse stress mentale, oggi si può affermare il contrario. Infatti per la neo mamma è di fondamentale importanza poter allattare il proprio piccolo al seno non solo per creare il primo contatto della relazione madre-figlio, ma anche perché l’aumento dei livelli dell’ormone della prolattina nel sangue allontana i sintomi depressivi e quelli del baby-blues insieme agli stati d’animo di disagio e tristezza. Inoltre per la mamma che ha appena partorito il non poter allattare al seno il proprio bambino è una condizione frustrante e di forte inadeguatezza che può manifestarsi in un disturbo molto più pericoloso, proprio quello della depressione post-parto.

DEPRESSIONE POST PARTUM E LAVORO

La depressione post parto è riconosciuta dalla legge italiana come una vera e propria patologia invalidante. Una volta che è stata diagnosticata dal proprio medico, è possibile non andare al lavoro presentando l’apposito certificato e per tutto il tempo necessario affinché si risolvi la questione e fino a quando il medico riterrà opportuno. Infatti ogni caso è valutabile singolarmente e la donna che si trova in una situazione di depressione post partum può tornare al lavoro quando sarà pronta fisicamente e mentalmente ad affrontare le normali attività quotidiane.

DEPRESSIONE POST PARTUM MASCHILE

Lo sapevate che la depressione post partum può essere anche maschile e può colpire anche i papà? Infatti a tal proposito è stata condotta un’indagine sul pubblico inglese ed è stato dimostrato come anche i maschi della coppia provano sentimenti di depressione lieve da quando la loro donna partorisce e addirittura fino a quando il piccolo compie dodici anni. Questa condizione è causata principalmente dai cambiamenti delle abitudini di coppia, della stanchezza del ruolo di responsabilità ricoperto dalla figura paterna.


Warning: mysql_num_rows() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/radicali-liberi.it/httpdocs/id.php on line 92

Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!