Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!





palestra
palestra

Fare esercizio in altalena – Il piacere dell’Air barre Training

Una delle più recenti forme di allenamento fisico è costituita dall’AirBarre Training. Prende vita da un’idea di Christopher Harrison e Lorianne Major e tradotto letteralmente significa "sbarra sospesa" infatti essa è proprio strumento primario per svolgere gli esercizi. È una sorta di danza sospesa in aria a pochi centimetri dal pavimento che porta tutti i gruppi muscolari a lavorare in armonia per permettere il pieno controllo della posizione e dell’equilibrio attraverso movimenti lenti e armoniosi.

Molto simile all’attività della aerial yoga o antigravity yoga, questa nuova forma di training sta spopolando nelle palestre soprattutto fra le donne e sembra accontentare tutte le età. Il fulcro della sua diffusione viene da oltreoceano, nel cuore di New York.

Le palestre attrezzate per l’airbarre training sono dotate di ampie sale nelle quali dal soffitto scende un lungo telone in materiale sintetico e ultraresistente che forma come una piccola altalena. Ecco che incastrando gambe e braccia all’interno del telone con il giusto controllo ed equilibrio si possono compiere vari esercizi particolarmente legati alla ginnastica artistica. Gli istruttori assicurano la totale sicurezza degli esercizi che si rivolgono infatti a tutte le età, promuovendo una pratica che risulta inoltre particolarmente divertente e rilassante e che aiuta non poco a tonificare. Lo stato di totale sicurezza è garantito dal fatto che ogni tipo di sforzo non va a gravare sulla colonna vertebrale e i muscoli vengono sottoposti a carichi leggeri in modo graduale.

Le evoluzioni di questa danza sospesa permettono di muoversi con l’amaca in tutte le direzioni consentite dallo spazio, conciliando pose di danza a posture tipiche della ginnastica, eseguite in un balletto a mezz’aria. La musica ambient e rilassante accompagna i movimenti dando armonia al cambio di posa è favorendo il rilassamento mentale di chi lo pratica. Il dondolio, l’essere avvolti in un telo accogliente, l’assenza di gravità, una delicata oscillazione a ritmo di una musica soft sono tutti elementi che combinandosi insieme danno vita a 45 minuti di puro relax muscolare e mentale. Questa sorta di altalena in tessuto avvolge il corpo cullandolo dolcemente e rappresenta al contempo un sostegno, un punto di appiglio dove aggrapparsi se si ha paura di cadere. Questi due elementi generano uno stato mentale di abbandono e pace.

I muscoli delle gambe e delle braccia si allungano delicatamente liberando la tensione accumulata, le braccia ben salde aiutano a controllare la posizione e a mantenere l’equilibrio. La colonna vertebrale si rilassa e si distende favorendo la decompressione delle singole vertebre spesso sofferenti a causa di una vita sedentaria. La fascia addominale è messa sotto sforzo continuo e costante ma lieve, il che si traduce in una maggiore quantità di calorie bruciate e nel tempo in una tonicità addominale inaspettate.

L’intera sessione di esercizi si svolge in totale combinazione con movimenti di pilates, yoga, ginnastica artistica combinati con il ritmo respiratorio controllato: si inspira dal naso gonfiando l’addome e si espira dalla bocca. La respirazione tipica del training autogeno favorisce il rilassamento e si concilia perfettamente con questa pratica fitness.


Warning: mysql_num_rows() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/radicali-liberi.it/httpdocs/id.php on line 92

Ti occupi dei radicali liberi? Inserisci un contenuto REGISTRATI GRATUITAMENTE!